Tutti in cattedra? Seconda Parte.

Marco Mengoni

Marco Mengoni

Fonte: Concetta Guido, lunedì 17 novembre 2014

…Continua…Un brano musicale, una canzone, si diffondono on-line molto più rapidamente di quanto potevano fare con un disco o un CD qualche anno fa, anche se questi venivano diffusi via radio.È il bello del digitale: poter ottenere immediatamente il brano preferito esattamente come l’originale, senza la perdita di qualità dovuta ad una riproduzione affrettata.Discuterne quindi con i diretti interessati, come giustamente farà Marco Mengoni in una sede istituzionale-che si tratti di una università è del tutto casuale- non è altro che la naturale evoluzione di una modalità di trasmissione del sapere, quello musicale, che non deve spaventare, ma che anzi è il segno della velocissima evoluzione culturale in atto. P.S. Ritengo che la gavetta ancora si debba fare per insegnare in una Università! Nonché concorsi e studi lunghi e laboriosi! Almeno lo spero! A Mengoni non è stata mica assegnata una Cattedra di Filosofia Teoretica ad honorem!!! Au Revoir!