Marco Mengoni premiato dal Garante per l’infanzia e l’adolescenza al Senato

Concetta Guido – Lunedì 22 giugno 2015

senato

 

Marco Mengoni premiato dal Garante per l’infanzia e l’adolescenza al Senato

Oggi, 22 Giugno, Marco Mengoni è stato premiato al Senato della Repubblica, dal Presidente Pietro Grasso e dal Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora, durante la Relazione annuale al Parlamento, per essere il Personaggio con maggior “sentiment positivo” on line, in una ricerca commissionata dall’Authority a Blog Meter. Il suo nome è stato scelto fra 75 nomi di personaggi noti del mondo dello Sport e dello Spettacolo, perché (di gran lunga rispetto ai tanti), il più seguito dai giovani, per i quali costituisce un positivo modello di vita. ” La stima professionale, la simpatia, la carica umana e sociale delle sue canzoni non sono le sole motivazioni” – dichiara il Garante – che è partito da un dato oggettivo emerso dalla ricerca. Si è cercato di capire “chi in rete abbia maggiore popolarità, reputazione e capacità di coinvolgere on line”. E molto importanti sono le motivazioni di questo risultato: ” I fan credono in lui, si fidano, ne seguono gli insegnamenti, apprezzano le sue battaglie, in musica e con l’impegno personale, ammirano l’avere comunicato, attraverso i brani e le dichiarazioni, la forza della fragilità e della diversità. Di più: l’importanza dell’essere umano nella sua complessità.” Dice ancora Spadafora: “Mengoni è un simbolo e un punto di riferimento per molti ragazzi anche perché ha utilizzato la sua popolarità in rete in modo responsabile. Pronti a correre insieme”! E così stamattina un elegante e distinto Marco Mengoni riceveva questo prestigioso riconoscimento. Prima della premiazione è stato proiettato un video, tratto da una delle date del Tour di grande successo appena conclusosi, e relativo al monologo che Mengoni recita ad illustrare la sua interpretazione di “Esseri Umani”, la hit che ha evidenziato ancora una volta il suo impegno sociale, seguito da alcuni momenti dell’interpretazione della canzone. In definitiva, il nome di Mengoni ancora una volta è stato associato non soltanto al mondo dello spettacolo e della musica, ma, questione ancora più importante, ad una mission – che anche negli anni scorsi lo ha fatto notare, ad esempio,come testimonial italiano del WWF per alcune campagne a favore della difesa dell’Ambiente – assidua e costante nel mondo di oggi, tanto problematico soprattutto per noi giovani, a testimoniare che il perseguire i valori della pace, della solidarietà e dell’ armonia anche fra uomini appartenenti a mondi diversi, per cultura e “razza”, è ancora possibile e auspicabile.Bye