Marco Mengoni, la luce dell’ovest

Marco Mengoni Teatro Arcimboldi, 22/10/2013

Marco Mengoni, teatro Arcimboldi 22/10/2013

Di Concetta Guido

La Luce dell’Ovest ( o come suggerisce Viviana, di tutti i punti cardinali). Ho visto oggi la Video Chat andata in onda ieri su Raiuno, con protagonista Marco. Ho visto un ottimo Mengoni intervistato da un sempre ottimo Mollica. Ho visto un gran bravo ragazzo, prima di tutto. Che nonostante quest’anno di grandi successi è rimasto il ragazzo di ieri. Che non si è “montato” la testa, che è rimasto con i piedi ben saldi al suolo, attento a se stesso ma in vista dei suoi impegnativi e lungimiranti impegni futuri. Ho visto in questo bravo ragazzo l’educazione ricevuta in famiglia, il prevalere dei valori in cui è stato educato. E ho visto anche Martà Donà, la sua manager e sincera amica, come “suggeritrice”, anzi ispiratrice, di un continuare su questo sentiero. Ho visto un Mengoni con una bella cultura musicale, e con la voglia di arricchirla ancora! Desideroso di “comunicare” il più possibile, e per quanto potesse farlo, i suoi progetti futuri. Ho rivisto il suo Esercito, che mi pare stia diventando “leggendario” e popolarissimo, con lui, ancora una volta. Ho ascoltato con gioia la notizia del preordine su ITunes del suo Album di grande successo #Prontoacorrere in versione spagnola, lingua che tanto ben gli si addice, per cultura e passione. L’Esercito è felice di immaginarlo ai vertici delle classifiche di vendita anche in suolo iberico. Per poi partire alla conquista, ci auspichiamo, del resto d’Europa e perchè no, del mondo intero. Marco ha una delle voci più belle del mondo, in questo momento, e non è difficile riconoscerglielo. Ho ascoltato la sua versione della “Luce dell’Est” di Battisti, “a cappella”, senza altro strumento che la sua voce da “violino” vivente. Ed è stata magia! Ho visto una luce nei suoi occhi ancora più splendente e illuminante. Ho visto Marco…e l’ho amato come sempre ed ancora di più!

Marco Mengoni

Marco Mengoni