Impressioni e Riflessioni dei Fans

Pagina creata da Giuseppe Agostino

Questo è uno spazio dedicato ai fans che intendono scrivere  impressioni e riflessioni su Marco e la sua musica.Lo spazio è aperto a tutti: chi intende commentare, dovrà farlo menzionando l’articolo a cui fa riferimento.

Elenco video:

  1. Per Te… Marco – L’uomo Uscito Dall’Ombra (Viviana Barone)
  2. Marco: L’Indomabile Fenice Dei Nostri Giorni – La sua Crescita, La Mia Rinascita (Monica Frigo e Lorena Galimberti)
  3. Marco Mengoni Ed Il Fattore “X” (Michela Gianstefani)

per te

Per Te…marco – L’Uomo Uscito Dall’ombra

73282_504712589548487_1441589887_n (300x240) (250x200)     lorena (180x179)

Marco: L’Indomabile Fenice Dei nostri Giorni – La Sua Crescita, La mia Rinascita

fattore x

Marco Mengoni Ed Il Fattore “X”

 

pioggia

Di Carmen Paolucci

Amo ogni aspetto di questo artista incantatore un po’ folletto un po’sapiente. Ammiro il suo mondo interiore sconfinato, gli universi sconosciuti da tutti nei quali viaggia con la fantasia e che lascia solo intravedere , la sua testardaggine, l’esigenza di conoscere quello che non sa e di lottare per l’arte, il bisogno di leggerezza e di godere a piene mani di quello che l’esistenza gli offre, la serietà e la correttezza con le quali si pone di fronte ai suoi obiettivi, la voglia di contatto e la chiusura nei suoi silenzi, il non voler far trapelare le sue ferite per curarsele da solo nel suo angolino nascosto ma svelate dalle sue spalle magre, il mostrarsi sempre trasparente senza sovrastrutture e nello stesso tempo il mascherare la timidezza dietro l’atteggiamento sfrontato, amo il suo cuore e il suo sorriso aperto…

SOLO CON SE STESSO
Atmosfera decisamente dark per il video del nuovo singolo di Marco Mengoni, ricco di simbolismi a partire dalla pioggia per finire di nuovo con la pioggia che assume in questo caso due diversi significati.
……. ma a chi la do a bere? Non sono il tipo per dare un’impronta così distaccata alle mie parole. Voglio scrivere qui, ora, prima di leggere qualunque altra recensione, quello che ho provato a pelle, per non farmi condizionare, per non ripetermi.
La prima visione mi ha onestamente spiazzato, l’inizio è inquietante: figure nere stese per terra, cosa rappresentano? Poi, Marco, probabilmente quello di X-Factor, cerca di attraversare un tunnel buio, ostacolato da miriadi di difficoltà. Mi è venuto in mente il travaglio che subisce il bambino venendo alla luce, di solito si pensa al dolore della madre, mai alla sofferenza che pure prova il piccolo per venire al mondo, quel passaggio irto di difficoltà, di rischi e di incognite.
Quelle mani che lo trattengono, che lo ostacolano, che cercano di afferrarlo, di spingerlo indietro, di impedirgli la libertà, sono forse gli stati mentali, tutti i dubbi, le incertezze, le paure, i blocchi psicologici, le indecisioni, la timidezza, la fragilità, le sovrastrutture, le maschere che tutti noi indossiamo inconsciamente per apparire migliori agli occhi degli altri, per farci accettare mostrandoci diversi, adeguandoci alle situazioni, un fardello che ci portiamo addosso perchè non siamo mai veramente noi.

Infine , dopo aver superato con la forza e il coraggio di non arrendersi, tutti gli impedimenti, riesce a oltrepassare l’ultima porta: quella che lo divide dalla morte? O dalla vita? E’ spossato, vinto dalla stanchezza, purificato dalla pioggia, spogliato di tutte le sue certezze, di nuovo solo con se stesso. Perchè tutte le battaglie della nostra esistenza si affrontano da soli, ognuna sembra l’ultima che riusciremo a combattere, l’ultima vittoria, l’ultima che ci ha visto così forti….invece siamo lì, pronti ad una nuova sfida, vivi e liberi, con alcune cicatrici in più, qualche tatuaggio indelebile nell’anima e sulla pelle.

In questa rappresentazione io vedo tutta la sua crescita, il suo percorso umano e professionale, denso di difficoltà ma anche di passione. Come tutte le creature dotate di spiccata sensibilità, Marco soffre….una sofferenza bella, quella che ti fa avere coscienza di essere vivo, che ti provoca brividi sulla pelle di fronte a una melodia particolare, un tramonto colorato, un odore, un ricordo, un quadro, un libro, la pioggia d’estate, il rumore del silenzio. Quella che ti fruga nello stomaco come una lama davanti a un’offesa, un rifiuto, un’assenza, ma che ti fa volare sulle nuvole per un sì, per una vittoria inaspettata contro se stessi, per il sorriso di un amico, per un bacio desiderato….

Della sua interpretazione cosa posso aggiungere? Se ti incanti nel vedergli passare sul volto e attraverso il corpo tutte le emozioni e il tormento che prova e li fai tuoi, se patisci con lui, stringi i pugni, provi l’istinto di scattare per difenderlo e sostenerlo, l’impulso di lottare contro quelle figure che cercano di fargli del male eppure rimani lì
immobile, trattenendo il fiato, sperando che ce la faccia, perchè è così che deve essere, perchè ognuno di noi si scontra da solo con i propri fantasmi…ecco, questa è arte pura, il “piccolo grande” Uomo è diventato davvero GRANDE, IMMENSO.

 

4 thoughts on “Impressioni e Riflessioni dei Fans

  1. Ho scoperto quest’ultimo Sanremo Marco Mengoni. Ho subito sperato che “L’essenziale” vincesse. E’ la più bella canzone in assoluto per me, prima ritenevo la più bella canzone in assoluto “Always” di Bon Jovi. Ti irempie l’anima, la trascina e la porta in alto. Nietsche diceva che “La musica, probabilmente, è il barocco”. Io ritengo che l’Essenziale, sia molto vicina alla voce di Dio.

  2. MARCO MENGONI un talento che sorprende in continuazione, ogni volta che si esibisce è un nuovo MARCO, dire che non ci si annoia mai è un eufemismo, è un continuo traformarsi è una continua ricerca, insomma è TALENTO PURO!
    PER SEMPRE MARCO MENGONI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.